L'ondata di calore, la seconda in questo mese di giugno, è arrivata ormai sul meridione. E così anche in Campania, ed in particolare sul capoluogo partenopeo, le temperature stanno già schizzando ulteriormente oltre la media stagionale. Se a Napoli finora erano stati registrati 32-33 gradi, con la nuova ondata di calore causata da un nuovo anticiclone africano arrivato sul sud della Penisola, ci sarà un ulteriore balzo delle temperature, che sfioreranno i quaranta gradi nel fine settimana.

Punti di 37-38 gradi nelle ore più calde, dovute anche alla presenza di un elevato tasso di umidità, che dunque peggiorerà ulteriormente la percezione del fenomeno. Giornata particolarmente "calda" sabato 15 giugno, mentre già nel pomeriggio di domenica 16 le temperature inizieranno a scendere e riavvicinarsi alle medie stagionali. Insomma, se maggio è sembrato quasi novembre per le piogge ed il freddo, almeno su Napoli e Campania (oltre che su tutto il sud), la prima metà del mese di giugno sarà ricordato come una sorta di "anticipo" di estate vere e propria. A partire dalla prossima settimana, le temperature rientreranno dunque nella normalità, concedendo un po' di respiro, in tutti i sensi. Un fine settimana che dunque sarà l'ideale per chi vorrà andare al mare, e che potrà farlo: un po' meno contenti chi invece resterà in città, magari imbottigliato nel traffico per andare a lavorare. Il consiglio ideale è quello di utilizzare creme solari per proteggere la pelle, visto che i raggi Uva picchieranno particolarmente e rischiano di fare danni alle pelli particolarmente sensibili.