Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un incendio si è verificato in una camerata all'interno della struttura che ospita il Decimo Reggimento Campania dei Carabinieri, a Miano, dove si trovano una dozzina di alloggi. Il fuoco, rapidamente estesosi nelle stanze e nel corridoio, ha danneggiato diversi locali, bruciando completamente gli arredi contenuti. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, al lavoro per parecchi minuti per domare le fiamme. Nel bilancio finale non ci sono fortunatamente feriti. Sono in corso i sopralluoghi e le verifiche, si sarebbe trattato di un incidente causato da un corto circuito, forse in una stufa elettrica usata in una delle stanze.

La struttura in cui c'è stato il rogo è la caserma Caretto, si trova in via Miano, nella periferia nord di Napoli. Le fiamme sono divampate intorno alle 21 di ieri, 6 gennaio, i soccorsi sono arrivati pochi minuti dopo; al momento dell'incendio molte delle stanze, assegnate come alloggio per i militari in servizio nel Reggimento, erano vuote; la struttura è stata immediatamente evacuata per consentire gli interventi di soccorso.

Il fuoco ha danneggiato pesantemente il corridoio della struttura e ha bruciato gli arredi di diverse stanze, avvolgendo in pochi istanti armadi e letti. I danni sono stati ingenti, anche se la struttura dell'edificio non dovrebbe essere stata compromessa dal fuoco; dopo aver domato le fiamme i vigili del fuoco hanno avviato i sopralluoghi all'interno, alla ricerca delle cause che sarebbero imputabili a un malfunzionamento di un elettrodomestico o dell'impianto elettrico. Verifiche sono in corso anche sulle pistole: alcune delle armi erano infatti custodite nelle stanze dove c'è stato l'incendio.