23 Maggio 2018
18:29

Minaccia di buttarsi da un cavalcavia: ragazza salvata grazie a un abbraccio

Questa mattina, al Centro Direzionale di Napoli, una ragazza ha minacciato di suicidarsi gettandosi da un cavalcavia: sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 della postazione San Gennaro, che hanno instaurato un dialogo con lei. In particolare un’infermiera presente a bordo dell’ambulanza si è avvicinata alla ragazza, che l’ha improvvisamente abbracciata, consentendo alle forze dell’ordine di tirarla giù dal cavalcavia e di salvarle la vita.
A cura di Valerio Papadia

È bastato un semplice abbraccio a salvare la vita a una ragazza, che questa mattina, a Napoli, ha minacciato il suicidio. La giovane si è recata al Centro Direzionale e ha minacciato di lanciarsi da un cavalcavia che si trova nei pressi del carcere di Poggioreale, in via Giovanni Porzio: sul posto, come racconta la pagina Facebook "Nessuno tocchi Ippocrate" si è immediatamente recata un'ambulanza della postazione San Gennaro. Arrivati sul posto, l'autista del mezzo di soccorso ha intavolato un dialogo con la ragazza: nella trattativa si è inserita poi un'infermiera, unica donna dell'equipaggio che, mentre parlava alla ragazza, le si è avvicinata sempre di più; quando è arrivata vicinissima, le due si sono strette in un abbraccio spontaneo, che ha consentito alla ragazza di essere messa in sicurezza dalle forze dell'ordine. L'aspirante suicida è stata poi accompagnata all'ospedale San Giovanni Bosco per le cure del caso.

"La grande professionalità e umanità che tante volte evidenziamo quando parliamo di chi lavora, tra mille difficoltà, nella sanità in Campania è emersa anche oggi quando l’equipaggio della postazione 118 del San Gennaro è riuscita a sventare un suicidio. Proporrò alla Presidenza del Consiglio regionale un encomio all’equipaggio del 118, composto dall’autista soccorritore Giosuè Perna, dall’infermiera Anna Lombardo e dal medico Catuogno perché sono andati oltre il loro dovere salvando una vita umana" ha detto il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Sul cellulare di Alessandro, morto a 13 anni, trovati insulti e minacce. C'è un'indagine
Sul cellulare di Alessandro, morto a 13 anni, trovati insulti e minacce. C'è un'indagine
Turista si perde sui Monti Lattari, ritrovata dai carabinieri:
Turista si perde sui Monti Lattari, ritrovata dai carabinieri: "Grazie per avermi salvato"
Kharkiv, scimpanzé riportato allo zoo con abbraccio e una giacca
Kharkiv, scimpanzé riportato allo zoo con abbraccio e una giacca
918 di askanews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni