Dramma nel Salernitano, a Sant'Egidio del Monte Albino, piccolo centro tra l'Agro nocerino-sarnese e l'entroterra della costiera amalfitana: una donna è morta, folgorata mentre faceva la doccia nel bagno esterno alla sua abitazione. La vittima aveva 58 anni. Secondo le prime, sommarie ricostruzioni dei carabinieri che indagano sulla vicenda, fatale sarebbe stato un corto circuito elettrico fra lo scaldino a corrente elettrica e l'acqua, anche se i militari stanno ora valutando il possibile malfunzionamento dell'elettrodomestico come causa scatenante della scarica di corrente alternata a 220 Volt. A scoprire il corpo della donna, ormai privo di vita, sono stati i figli: allarmati dal mancato rientro della mamma in casa, sono andati a cercarla e l'hanno trovata riversa sul piatto della doccia. Allertati i soccorsi, si sono rivelati purtroppo inutili, i medici del 118 non hanno potuto far altro che constatare e accertare l'avvenuta morte. Sull'episodio indagano i carabinieri della locale stazione.

Incidenti domestici causati da scariche di elettricità rientrano in una vasta casistica e non sono affatto rari come si potrebbe credere: il Censis di recente ha sancito che il 6% degli infortuni domestici sono originati da cause elettriche. Un incidente elettrico su 10 genera un incendio, ovviamente abitazioni con impianti non a norma gli incidenti sono più frequenti e più gravi. La causa principale di infortunio domestico secondo le recenti statistiche Istat e Censis rimane comunque la ‘classica' caduta o scivolamento su pavimenti e scale. Ciò avviene in particolar modo in cucina, nel soggiorno di casa, ma anche in camera da letto e ovviamente in bagno.