La scomparsa di Andrea Camilleri, deceduto all'età di 93 anni, ha sconvolto tutta l'Italia (e non solo). Lo scrittore, considerato uno dei pilastri della letteratura italiana contemporanea, ha segnato con le sue opere intere generazioni, ed in tanti quest'oggi hanno voluto rendergli un ultimo omaggio. Tra questi, anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che ha parlato di "commozione per la scomparsa di Andrea Camilleri, uno dei grandi della letteratura italiana contemporanea, nel solco della tradizione degli scrittori siciliani, da Sciascia a Pirandello. Con le sue opere", ha proseguito De Luca, "Camilleri ha contribuito ad avvicinare il grande pubblico alla cultura. È una grande perdita per l’Italia tutta". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Rosa D'Amelio, presidente del consiglio regionale della Campania, che ha scritto su Facebook:

Addio maestro, continuerai a vivere tra gli immortali della letteratura italiana. Mi piaceva guardare Il commissario Montalbano, così come leggere i suoi libri. Oggi se ne va un altro gigante della cultura italiana, Andrea Camilleri, ed è triste constatare quanto il nostro Paese si stia impoverendo. La penna di Camilleri, il suo inconfondibile accento, la sua naturalezza del raccontare ‘cunti', la sua genialità nel dare forma e vita ai personaggi, la sua sempre limpida lettura dell'attualità, anche quando dire ciò che pensava ha significato schierarsi quasi da solo contro la deriva politica degli ultimi anni, ci mancheranno troppo.

Il Cordoglio del Calcio Napoli

Anche la Società Sportiva Calcio Napoli ha voluto esprimere il proprio cordoglio per la scomparsa di Andrea Camilleri. Su Twitter, la società azzurra attualmente in ritiro estivo a Dimaro, nel Trentino, ha scritto: "Il Presidente Aurelio De Laurentiis e tutto il Napoli sono vicini alla famiglia del maestro Andrea Camilleri. Quanto ci hai fatto piangere e quanto ci hai fatto ridere. Ci mancheranno la tua personalità, la tua cultura, i tuoi romanzi".