Lutto nel mondo della politica italiana: è morto all'età di 92 anni Franco Pontone, già senatore della Repubblica. Pontone era nato a Napoli: classe 1927, era attivo in politica sin dagli anni Sessanta, quando aveva aderito ai gruppi studenteschi di Msi-Dn. Laureato in Giurisprudenza, Francesco Pontone è stato una personaggio di rilievo nella destra italiana degli anni Novanta: da Alleanza Nazionale fino al Pdl, passando per Futuro e Libertà con Gianfranco Fini. Fedelissimo dell'ex leader di An nonché ex presidente della Camera ebbe poi problemi proprio nell'ambito del caso Tulliani che travolse Fini. Pontone fu infatti la prima ‘testa a rotolare', dimettendosi a causa della vicenda dalla carica di presidente del comitato di gestione di Alleanza nazionale.

La carriera politica di Franco Pontone

Dopo l'impegno nei gruppi studenteschi, sempre con Msi-Dn, nel 1975 Francesco Pontone viene eletto consigliere comunale a Napoli e guida l'opposizione di destra al sindaco comunista Maurizio Valenzi. Cinque anni più tardi, nel 1980, Pontone viene eletto consigliere regionale in Campania, arrivando fino a ricoprire la carica di segretario regionale. Nel 1987 entra per la prima volta in Parlamento e viene eletto senatore della Repubblica Italiana, riuscendo a ricoprire questa carica fino al 2013, per ben sette legislature. Pontone viene ricordato anche per il suo disegno di legge volto ad istituire la Festa dei Nonni, approvato poi nel 2005 «quale momento – si legge nella norma pubblicata in Gazzetta Ufficiale  – per celebrare l'importanza del ruolo svolto dai nonni all'interno delle famiglie e della società in generale»