Frode in commercio per la vendita di prodotti alimentari contraffatti. I carabinieri forestali della stazione Parco di Ottaviano hanno sequestrato 170 chilogrammi di mozzarella e 15 chilogrammi di fiordilatte in un caseificio di San Giuseppe Vesuviano, nella provincia di Napoli. I militari dell'Arma hanno accertato che i prodotti in vendita, nonostante la confezione riportasse che erano stati prodotti con latte italiano, in realtà erano stati realizzati con caglio refrigerato proveniente dalla Polonia e dalla Germania.

Durante i controlli, effettuati congiuntamente al personale dell'Asl Napoli 3 Sud, i carabinieri forestali hanno anche sottoposto a sequestro il locale del caseificio adibito all'affumicatura dei latticini in quanto non conforme alle normative in materia di emissioni nell'atmosfera e in precarie condizioni igienico-sanitarie. Ai responsabili del caseificio sono state elevate sanzioni pecuniarie per un ammontare di circa 6.500 euro.

Mozzarella e latticini sequestrati dai carabinieri anche a Ischia, isola del golfo di Napoli. I militari dell'Arma, nel corso di alcuni controlli insieme all'Asl, in località Sant'Angelo hanno fermato un furgone guidato da un uomo di 57 anni, all'interno del quale hanno trovato 25 chilogrammi di mozzarella, ricotta e provola che venivano trasportati al caldo, in una cella non refrigerata. L'uomo e il responsabile della ditta di trasporti sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria, mentre i prodotto caseari, dopo essere stati sottoposti a sequestro, sono stati distrutti in quanto ritenuti pericolosi per la salute dei consumatori.