Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha inoltrato una lettera ufficiale all'attuale ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, con la richiesta di incontrare le famiglie dei tre napoletani scomparsi in Messico. L'iniziativa del primo cittadino partenopeo arriva dopo un primo intervento di de Magistris, quando una delegazione dei parenti degli scomparsi fu ricevuta dall'allora titolare della Farnesina, Angelino Alfano.

A questo intervento ne sono seguiti molti altri, anche con dichiarazioni pubbliche, incontri diretti con i familiari e attraverso l'azione dei collaboratori del sindaco che, "fin dai primi momenti, hanno affiancato ed offerto sostegno alle famiglie". Oggi de Magistris ha anche inoltrato la lettera ufficiale a Moavero Milanesi volendo così offrire alle famiglie "un ulteriore segno di vicinanza e solidarietà dell'amministrazione comunale che, fin dai primi giorni, sta seguendo con apprensione la vicenda pur, come ben si comprende, non avendo alcuna competenza in materia".