Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un professore del liceo statale "Giambattista Vico" di via Salvator Rosa a Napoli è stato arrestato dai carabinieri: l'insegnante è sospettato di abusi sessuali per dei messaggi hot scambiati con due sue alunne che all'epoca dei fatti contestati avevano sedici anni e dunque minorenni. Le indagini sono state coordinate dalla procura di Napoli. Stando a quanto si apprende, a denunciare la vicenda sono state proprio le due giovanissime vittime, che hanno raccontato tutto agli investigatori. La loro versione sarebbe stata confermata da successivi accertamenti svolti dagli agenti della polizia giudiziaria, che hanno esaminato il telefono e il computer delle ragazze.

Indagini in corso, massimo riserbo sulla vicenda

Per il momento le forze dell'ordine non hanno diffuso altre informazioni in merito alla vicenda, né è stato diffuso neanche il nome del professore coinvolto né quello della scuola dove l'insegnante esercitava (si tratterebbe di un famoso liceo di Napoli). Secondo quanto trapelato, non si tratterebbe di un'avvenuta violenza, ma di una chat tra il docente e le due studentesse, che sarebbe poi sfociata in messaggi hot. La denuncia è partita dal padre di una delle due ragazze, che avrebbe letto i messaggi incriminati. L'uomo, uno stimato docente del liceo Giambattista Vico, è stato arrestato dai militari in seguito a un'ordinanza emessa dal tribunale su richiesta della procura di Napoli, che ha coordinato le indagini e si trova ora ai domiciliari. Gli inquirenti continuano intanto le indagini per accertare i fatti contestati con la massima riservatezza.