NAPOLI – Si è spento ad ottantasei anni Vincenzo Romano, storico patron del Bar Moccia di via San Pasquale a Chiaia. Vincenzo era infatti il maggiore dei tre figli del fondatore del locale di Chiaia, famoso in particolare per le sue "pizzette", tanto che la "pizzetta del Bar Moccia" è diventata con il tempo una vera e propria espressione napoletana, particolarmente diffusa nel quartiere di Chiaia.

Vincenzo era da tempo costretto a letto a causa di un intervento al femore, sebbene non si fosse perso d'animo. Aveva sempre lavorato nel laboratorio della celebre pasticceria di famiglia, come la madre Giuseppina, che nel 1936 avvio l'attività vera e propria, dopo aver ereditato dai genitori la passione per il pane, aprendo a sua volta un primo panificio in via Carducci (all'epoca via Roccella). Nonostante la "divisione" commerciale con i suoi fratelli, Pasquale ed Antonio, lo stesso Vincenzo non aveva mai smesso di preparare dolci, pizzette e tante altre pietanze di vario tipo, sempre con il sorriso sulle labbra ed i suoi immancabili occhiali da sole dalle lenti viola, diventate anche loro una sorta di "simbolo". I funerali sono stati fissati per domani, venerdì 25 gennaio, alle ore 16, nella chiesa di piazza San Pasquale.