Un'aggressione senza motivo quella avvenuta in piena notte nel centro storico di Napoli. Un uomo di trentanove anni è rimasto ferito dopo che un gruppo di quattro persone lo ha raggiunto e lo ha colpito con alcuni cocci di bottiglie, mandandolo all'ospedale, dove gli sono state riscontrate ferite per quindici giorni. Sconosciute al momento le cause dell'aggressione.

L'episodio è avvenuto in via Carriera Grande, una strada che collega le piazze che si trovano nei pressi di Porta Capuana, l'antica porta aragonese che una volta delimitava l'ingresso orientale del capoluogo campano, e che si ricongiunge con via Cesare Rossaroll ed il Corso Giuseppe Garibaldi attraverso Piazza Principe Umberto, non lontano dalla Stazione Centrale di Napoli.

Un uomo di trentanove anni, risultato poi essere uno straniero di origini magrebine, è stato raggiunto in piena notte da un gruppo di quattro persone, al momento sconosciute: non è escluso, al momento, che potesse trattarsi di un gruppo di persone a loro volta tutte e quattro di origine straniera. Raggiunta la propria vittima, per motivi al momento ignoti, lo hanno aggredito colpendolo anche con alcuni cocci di bottiglia. L'uomo è rimasto ferito ed è stato, dopo i primi soccorsi, trasportato in ospedale: nel nosocomio gli sono state riscontrate ferite guaribili in quindici giorni. Sulla vicenda indagano ora le forze dell'ordine.