archivio
in foto: archivio

Un uomo in pantaloncini che corre, inseguito da un altro uomo che si fionda fuori da un bar brandendo un coltello, e una guardia giurata che, vedendo l'inseguimento, esplode un colpo di pistola in aria. Una scesa assurda, quella che si sono trovati davanti i numerosi passanti che nella mattina di oggi, 29 maggio, erano in via Santa Maria di Costantinopoli, nel pieno centro storico di Napoli. Sul posto sono intervenute le volanti della Polizia di Stato, per cercare di ricostruire la dinamica e soprattutto l'antefatto.

Stando a quanto hanno finora appurato gli agenti del commissariato Decumani, tutto sarebbe nato da una lite tra un barista, al lavoro in un bar della zona, e un uomo che stava facendo jogging. Ci sarebbe stata una discussione tra i due, per motivi non ancora chiari, e il runner avrebbe colpito il rivale. A quel punto il barista, per vendicarsi del colpo ricevuto, avrebbe afferrato un coltello e avrebbe cercato di raggiungere l'altro, che nel frattempo si stava allontanando.

Il runner, vedendosi inseguito, e soprattutto vedendo l'arma, ha cominciato a scappare ed è corso nell'edificio della Facoltà di Medicina per trovare un riparo. I due sono passati davanti a una guardia giurata che era in servizio in via Santa Maria di Costantinopoli e che ha notato la scena, si è accorta dell'inseguimento e dell'arma e, nel tentativo di fermare l'aggressore, ha sparato un colpo di pistola in aria; la pallottola non ha fortunatamente causato danni né feriti. Poco dopo è arrivata la polizia, allertata dall'esplosione del colpo di arma da fuoco. Il runner si sarebbe dileguato prima dell'arrivo delle volanti.