Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

NAPOLI – Nuovi blitz delle forze dell'ordine nel napoletano contro i botti illegali di Capodanno. Stavolta, la Polizia Municipale di Napoli ha scoperto due depositi illeciti rispettivamente a Ponticelli ed a Bagnoli: nel secondo caso, a svolgere le funzioni di deposito, era stato scelto addirittura un complesso scolastico.

Nell'operazione svoltasi nella Decima Municipalità di Napoli, le forze dell'ordine hanno fatto irruzione in un plesso scolastico occupato di Bagnoli, ritrovando 280 batterie di botti di vario tipo, tutti di tipo proibito, ponendoli immediatamente sotto sequestro. Fondamentali le segnalazioni che hanno permesso agli agenti di individuare il "deposito" illegale di fuochi. Dopo dopo, è stato individuato un altro deposito, stavolta nel cortile che si trova ai piani inferiori di un edificio, nel quartiere di Ponticelli: dai controlli in questo deposito, che si trova in via Cupa Tierzo, sono stati trovati ben 380 pezzi illegali, per un totale di 650 chili di materiale esplosivo. Tra l'altro, il deposito si trovava proprio in mezzo a diversi edifici abitati e, dunque, in condizioni di totale insicurezza anche per i residenti. Arrestato e portato agli arresti domiciliari il responsabile, che ora sarà giudicato per direttissima dal Tribunale di Napoli.