31 CONDIVISIONI

Napoli, botti illegali di Capodanno: sequestrati 429mila pezzi dalla Finanza

Ingenti sequestri di petardi e artifizi pirotecnici di ogni genere illegali, ma anche 3200 vere e proprie bombe artigianali. Questo il risultato dei servizi di prevenzione in vista del Capodanno attuati dalle fiamme gialle di Napoli. Tre le persone tratte in arresto mentre proseguono i controlli.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Valerio Renzi
31 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Continuano le operazioni di prevenzione della vendita dei botti illegali di Capodanno, una vera e propria piaga che ogni anno provoca morti e feriti. Una "tradizione" dura a morire, in particolare a Napoli, e che vede un vasto mercato illegale di vendita di artifizi pirotecnici venduti senza autorizzazione e privi delle necessarie autorizzazioni, ma anche di vere e proprie bombe artigianali. "Botti" e "petardi" chiamati chiamati "cipolle" o "cobra", e poi la famosa "bomba Maradona" che negli anni è stata chiamata in modi diversi a seconda delle mode e dell'attualità, come quando sul mercato arrivo la "bomba Bin Laden".

A Napoli gli uomini della Guardia di Finanza hanno sequestrato 429.715 pezzi di artifizi pirotecnici, di cui 3.200 ordigni artigianali, destinati ad essere venduti in negozi e bancarelle nei prossimi giorni. Tre le persone arrestate dalle fiamme gialle.

31 CONDIVISIONI
I regali per San Valentino sono tutti contraffatti e pericolosi: 225mila articoli sequestrati a Napoli e provincia
I regali per San Valentino sono tutti contraffatti e pericolosi: 225mila articoli sequestrati a Napoli e provincia
Capodanno Cinese 2024 a Napoli, da domani le celebrazioni per l'anno del Drago
Capodanno Cinese 2024 a Napoli, da domani le celebrazioni per l'anno del Drago
Sequestrato bar nei pressi di piazza Bellini a Napoli: lavori edili senza autorizzazione
Sequestrato bar nei pressi di piazza Bellini a Napoli: lavori edili senza autorizzazione
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views