Paura, questa mattina, per un cedimento del manto stradale che si è verificato in via Jannelli, nel tratto che sovrasta la Tangenziale di Napoli. Nell'asfalto, come testimoniato anche da foto e video caricati dai passanti preoccupati sui social network, si vede che è sprofondata parte della strada, creando un dislivello di almeno una decina di centimetri. L'area, dopo le verifiche, è stata transennata e nei prossimi giorni verranno effettuati i lavori di ripristino.

Il dissesto nell'asfalto si trova in corrispondenza dell'ingresso di un parco residenziale privato, di fronte a un distributore di benzina, poco distante dall'uscita Camaldoli della Tangenziale. Il tratto è stato oggetto di recenti lavori da parte di una società che opera nei sottoservizi, probabilmente a causare il cedimento sono state le forti piogge dei giorni scorsi che hanno creato delle infiltrazioni sotto il manto stradale da poco sistemato. E, con il maltempo di questi giorni, la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente: la voragine che si è creata potrebbe accogliere altra acqua piovana e materiali trasportati dalla pioggia.

Nella mattinata di oggi, 7 ottobre, sono arrivate numerose chiamate ai Vigili del Fuoco da parte di residenti e passanti, timorosi che quel cedimento fosse la parte visibile di un danno più ampio nel sottosuolo. Sul posto sono arrivate la pattuglia della Polizia Municipale, le squadre della NapoliServizi e della Protezione Civile per verificare le cause del dissesto e per la messa in sicurezza della strada.

La Protezione Civile, dopo aver accertato l'entità del danno e verificato che era limitato soltanto al tratto di strada di recente rifatto, quindi senza implicazioni sulla tenuta del ponte o sulle aree vicine, ha disposto il transennamento del punto sprofondato con comunicazione alla società di ripristinare l'area.