128 CONDIVISIONI
13 Gennaio 2020
11:47

Napoli, detenuto tenta di strangolare un agente nel carcere di Poggioreale

Un detenuto nel carcere napoletano di Poggioreale ha cercato di strangolare un agente della Polizia Penitenziaria, salvato soltanto dall’intervento di alcuni colleghi. La denuncia arriva dall’Osapp, sindacato di Polizia Penitenziaria: “Tensione sempre più alta, serve un intervento deciso del governo” ribadisce l’organizzazione sindacale.
A cura di Valerio Papadia
128 CONDIVISIONI

Un'altra aggressione ai danni di un agente della Polizia Penitenziaria all'interno del carcere di Poggioreale, a Napoli. Un detenuto ha cercato di strangolare un poliziotto, salvato soltanto dal tempestivo intervento di alcuni colleghi. Stando a quanto si apprende, la violenza si è verificata nel pomeriggio di ieri, all'interno del reparto Milano: l'agente avrebbe vietato al detenuto l'accesso a un'area interdetta, scatenando la sua ira. L'uomo ha cominciato a colpire il poliziotto con calci e pugni, tentando poi di strangolarlo: soltanto l'intervento di altri agenti in servizio nella casa circondariale partenopea ha evitato il peggio; l'agente ha riportato un trauma cranico.

L'aggressione è stata denunciata dall'Osapp, sindacato di Polizia Penitenziaria: "Purtroppo è sempre più alta la tensione nell'istituto partenopeo – ha dichiarato Luigi Castaldo, segretario provinciale del sindacato -. Episodi gravissimi come quelli di oggi – aggiunge – ci impongono di richiamare con ogni mezzo e forma lecita l'attenzione del Governo su queste problematiche che potrebbero essere affrontate con minor danno se vi fosse l'utilizzo della tecnologia, Taser e Jammer in dotazione per il Corpo di Polizia Penitenziaria, attrezzature delle quali da tempo auspichiamo l'uso all'interno degli istituti penitenziari di tutta Italia e che farebbero da deterrente ed eviterebbero eventi critici e gravissimi come questo".

128 CONDIVISIONI
Cellulari e hashish nel carcere di Salerno sequestrati dalla Polizia Penitenziaria
Cellulari e hashish nel carcere di Salerno sequestrati dalla Polizia Penitenziaria
Omicidio Anthony Artiano, resta in carcere 20enne. Atti a Napoli nei prossimi giorni
Omicidio Anthony Artiano, resta in carcere 20enne. Atti a Napoli nei prossimi giorni
Le estorsioni del clan ordinate dal carcere col cellulare, 6 arresti a Castellammare di Stabia
Le estorsioni del clan ordinate dal carcere col cellulare, 6 arresti a Castellammare di Stabia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni