Due ragazzi senza biglietto che prendono a calci un autobus. Scene di quotidiana follia a Napoli, per la precisione a Fuorigrotta: una scena immortalata anche dal video di un passante finito subito in Rete. La scena è grottesca: si vedono i due giovani che prendono a calci le porte dell'autobus, il tutto perché erano stati fatti scendere dal mezzo perché privi del biglietto. Oltre ai calci, anche ingiurie e minacce verso il controllore, con l'autista dell'autobus che prova invece a difenderlo, gridando: "Prova a fare del male a me". Una scena che è avvenuta a piazzale Tecchio non lontano dalla sede dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II" che si trova nella vicina zona di Monte Sant'Angelo.

A far male, è in particolare il dettaglio che si tratta di due giovani studenti, come si vede dagli zainetti sulle spalle. Un video che testimonia dunque ancora una volta l'esasperazione dei cittadini per i continui ritardi dei mezzi di trasporto e, contemporaneamente, anche il livello continuo di aggressioni e minacce a cui vengono sottoposti gli autisti del trasporto pubblico napoletano. Maria Luisa Iavarone, la madre del giovane Arturo che venne ferito su via Foria circa due anni fa e diventata simbolo delle madri che denunciano da tempo il degrado sociale in cui Napoli sembra essere precipitata, ha commentato su Facebook la vicenda, spiegando come i due studenti "che dovrebbero rappresentare la nostra migliore gioventù" abbiano invece dato una "manifestazione concreta di “maleducazione. Che cosa aspettarsi da quelli maleducati davvero se questi siano essere quelli “tecnicamente” più educati?".