Non si sono fermati all'alt, hanno travolto un poliziotto che era sceso dall'automobile e hanno continuato a scappare, dando inizio a una spericolata fuga nel centro città. Sono stati finalmente bloccati in via Abate Minichini, in direzione del quartiere San Carlo all'Arena, quando gli agenti sono riusciti a bloccare la loro vettura e li hanno immobilizzati. E per loro sono scattate le manette. Agli arresti Salvatore De Filippo e Ferdinando Gatta, rispettivamente 46 e 28 anni, entrambi napoletani e con precedenti di polizia; sono accusati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Dopo il processo per direttissima sono stati rinchiusi nel carcere di Poggioreale.

Ieri mattina, 9 aprile, i due erano in automobile, stavano percorrendo via Masoni quando si sono trovati la pattuglia del commissariato San Carlo Arena della Polizia di Stato; gli agenti, impegnati in un controllo del territorio, hanno alzato la paletta imponendo l'alt. Il conducente ha accelerato, ha investito il poliziotto che era in strada ed ha continuato a fuggire lungo via Masoni, verso il centro città; i poliziotti si sono subito lanciati all'inseguimento, sono riusciti a bloccare i fuggitivi poche centinaia di metri più avanti, in via Abate Minichini.

Il poliziotto ferito è stato medicato in ospedale, per fortuna per lui soltanto delle contusioni e delle escoriazioni, ma senza nessuna ferita di grave entità. Due giorni fa, l'8 aprile, un episodio simile c'era stato in provincia di Salerno: un pregiudicato di 35 anni di Siano aveva eluso un posto di controllo in autostrada, forzato un posto di blocco e aveva speronato una delle pattuglie che lo stavano inseguendo; era stato bloccato dopo alcuni chilometri e dopo una colluttazione.