immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Oggi sono stati portati avanti controlli nella stazione della metropolitana che hanno portato a nuove denunce da parte dei carabinieri nell'ambito dei controlli della movida vomerese. A essere oggetto di querela sono stati due ragazzi giovanissimi, un 18enne dei Camaldoli e un 15enne del Vomero. I due sono stati accusati dai militari di porto abusivo di coltello, perché portavano con sé un'arma bianca senza alcuna autorizzazione. Il ragazzo di quindici anni in particolare, aveva in tasca un coltello con una lama di sei centimetri, Il maggiorenne, invece, portava uno sfollagente telescopico di kevlar: un'arma di certo che non dovrebbe essere in dotazione a un ragazzo senza nessuna autorizzazione a portarlo. Ma non sono state le sole armi trovate dai carabinieri durante i controlli alla movida del Vomero.

Napoli, controlli alla movida vomerese: denunciati due parcheggiatori abusivi

Secondo quanto emerso, due coltelli sono stati trovati lungo le scale mobili della stazione della metropolitana di piazza Vanvitelli. Non si sa a chi appartengano, si presuppone che i proprietari li abbiano gettati una volta visti i carabinieri per paura di conseguenze legali. Non sono stati trovati i possessori dei coltelli, che si sono dileguati prima che i militari potessero rendersi conto di loro. Oltre a questo, sono due i parcheggiatori abusivi denunciati in via Salita Capodimonte, che chiedevano "un'offerta a piacere" alle persone che dovevano parcheggiare la vettura in zona. Un ragazzo, invece, è stato denunciato per furto aggravato perché ha rubato la cassetta delle offerte nell'ospedale Cto: quando è stato fermato dai carabinieri, ha fornito generalità false, ma è stato scoperto dai militari.