Un grosso albero di pino, abbattuto dal vento, è caduto sulla scuola Mameli Zuppetta di viale Colli Aminei, finendo contro le finestre delle aule. La struttura è rimasta danneggiata, ma la chiusura delle scuole, indetta in seguito al bollettino emanato dalla Protezione Civile, ha evitato danni ben peggiori. “Se oggi non avessimo chiuso le scuole – commenta sul proprio profilo Facebook Ivo Poggiani, presidente della Terza Municipalità, pubblicando una fotografia – chissà cosa sarebbe accaduto”.

Numerosi danni causati dal vento sono stati segnalati in tutta la città, con alberi caduti e cartelloni divelti. “Che venga diramata l'allerta meteo è ormai consuetudine – dicono il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale Marco Gaudini, dei Verdi – come per il coprifuoco si consiglia ai cittadini di restare a casa. Ai Cambiamenti climatici si aggiungono la scarsa manutenzione e l’abusivismo a determinare crolli e ingenti danni. A Napoli non si può rischiare la vita per oggetti che piovono dal cielo”. Intanto, il sindaco Luigi de Magistris ha fatto sapere di avere annullato i suoi impegni in Spagna, dove era atteso domani a Barcellona per la conferenza “Napoli la città dei beni comuni” all'istituto italiano di cultura e lunedì a Madrid per il dibattito “Pensar Italia para pensar Europa” all'università madrilena.