Il consigliere al Comune di Napoli Nino Simeone è stato investito nel pomeriggio di ieri, martedì 7 luglio, mentre si trovava in corso Vittorio Emanuele. Simeone, presidente della commissione Viabilità del Comune, stava andando ad una riunione sulla sicurezza stradale, su invito di uno dei comitati di quartiere, per parlare proprio della pericolosità del Corso Vittorio Emanuele, dove ci sono diversi cantieri stradali, quando è stato vittima di un pirata della strada: il conducente del veicolo che lo ha investito, dopo l'impatto, si è dato alla fuga. Soccorso dai sanitari del 118, il consigliere comunale partenopeo è stato trasportato all'ospedale Fatebenefratelli, dove gli è stata diagnosticata la frattura dell'omero sinistro. Sul posto anche gli agenti della Sezione Infortunistica Stradale della Polizia Municipale di Napoli, guidati dal capitano Antonio Muriano, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso per determinare l'esatta dinamica di quanto accaduto e per cercare di rintracciare il pirata della strada.

È stato lo stesso Simeone, subito dopo l'incidente, a pubblicare una fotografia sul suo profilo Facebook nella quale lo si vede, all'esterno dell'ospedale, con il gesso al braccio sinistro e una vistosa fasciatura che gli copre tutto il torso. Maledetti occhi secchi. Sono tutto rotto… Ma sono ancora in piedi!" scrive il consigliere comunale a corredo dell'immagine. Nel corso della notte, poi, Simeone ha aggiornato quanti lo seguono, pubblicando un'altra fotografia che lo ritrae nel suo letto d'ospedale. "Nottata chiara, chiara in ospedale. Ricovero urgente e intervento chirurgico prossimo. Il dolore c'è! A Marzo mi rompo polso e a luglio mi rompo l'omero e non so, cos'altro? Ma lo ripeterò all'infinito: è inutile che fate maledetti uocchie secchi… Io vado avanti! Cado e mi rialzo". Simeone conclude poi il post con: "Chiunque voi siate, consentitemi di trasferirvi questo mio sentimento profondo: all'anime e chi v'è…".

I comitati: "L'avevamo invitato proprio per la sicurezza del Corso"

"Avevamo appuntamento con il consigliere Simeone – racconta l'architetto Paola Pozzi, dei comitati di quartiere del Corso Vittorio Emanuele – proprio per parlare della pericolosità di questa strada che ormai è diventata un'autostrada. Auto e motorini a tutta velocità. L'incontro si e concluso molto presto. Il consigliere Simeone dice "sono stato investito da un motorino che correva". Ovviamente il conducente non si è fermato. Dalle 18,35 abbiamo cominciato a chiamare il 118. Ma l'ambulanza è arrivata dopo molto tempo. Solo alle 19 e 45 finalmente l'autoambulanza è arrivata".