Ancora un'aggressione ai danni del consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli da parte di un parcheggiatore abusivo. L'ultimo episodio è avvenuto nella serata di ieri a Napoli, nei pressi del teatro Bellini. A denunciare l'accaduto è lo stesso consigliere attraverso un lungo post pubblicato sulla propria pagine Facebook: "Un parcheggiatore abusivo mi ha aggredito e spinto nella serata di sabato all'esterno del Teatro Bellini, a Napoli. Mi si è scagliato contro non appena accortosi che lo stavo video-denunciando in diretta – si legge sul socia – con i soliti modi da “brave persone che devono portare il pane a casa”, mi ha minacciato e spinto, per poi darsi alla fuga quando si è reso conto che stavo chiamando la polizia. Sono solo prepotenti e vigliacchi, non fermeranno la nostra battaglia".

L'aggressione sabato sera nei pressi del teatro Bellini

Anche questa aggressione è avvenuta mentre Borrelli tentava di testimoniare, riprendendo il tutto con il suo cellulare, come è solito fare, l'ennesimo episodio legato al fenomeno dei parcheggiatori abusivi che da anni tenta di combattere e denunciare. Il consigliere infatti ha raccontato che un pullman era impossibilitato a proseguire la propria corsa perché le auto bloccavano la strada, auto che bloccate a loro volta dal presunto parcheggiatore abusivo per permettere ad altri automobilisti di parcheggiare. Quando Borrelli ha ripreso la scena col cellulare intimando all'uomo di non bloccare il traffico, quest'ultimo gli si è avvicinato minacciandolo e scagliandosi verso di lui. Il video integrale di quanto accaduto è stato postato sulla pagina Facebook del consigliere regionale.

L'appello al ministro dell'Interno: Serve repressione

"È il secondo episodio violento in un mese, ma se credono di metterci paura hanno sbagliato a fare i conti. Assurdo che, dopo la mia aggressione, la polizia non mi ha potuto raggiungere in auto perché un pullman si è incastrato – ha continuato Borrelli su Facebook – una situazione figlia di un parcheggio selvaggio del sabato sera, orchestrato proprio dal parcheggiatore abusivo. Quando, a piedi, gli agenti mi hanno raggiunto, ho identificato il farabutto e l’ho denunciato". E poi l'appello al ministro dell'Interno, Lamorgese, affinché vengano predisposte misure più dure per la repressione dei parcheggiatori abusivi e, soprattutto, la firma dei decreti per prevedere l'arresto.