Insospettabile e incensurato: un uomo di 32 anni è stato invece arrestato dai carabinieri per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio: è accaduto a San Pietro a Patierno, quartiere della periferia settentrionale di Napoli. Ad entrare in azione sono stati i carabinieri del Nucleo Investigativo, che hanno operato una perquisizione a casa del 32enne (V.C. le sue iniziali): nascosti in un soppalco, i militari dell'Arma hanno rinvenuto 8 panetti di cocaina pura del peso di 4 chili e mezzo e oltre 40 buste contenenti 21 chili e 600 grammi di marijuana; una volta venduta sul mercato, la sostanza stupefacente avrebbe fruttato più di 400mila euro. Arrestato, il 32enne è stato portato in carcere; la droga è invece stata posta sotto sequestro.

Di gran lunga minore, ma sicuramente più variegata, la quantità di sostanza stupefacente per la quale è finito nei guai un turista americano di 62 anni, arrestato ieri all'aeroporto di Capodichino dalla Guardia di Finanza. L'uomo era arrivato nello scalo aereo partenopeo con un volo proveniente da Amsterdam: mentre si imbarcava su un aereo per Roma, il 62enne è stato fermato per un controllo dai militari delle Fiamme Gialle e dagli uomini dell'Agenzia delle Dogane. Nel bagaglio da stiva sono stati rivenuti 96 grammi di marijuana, 53 di hashish, 154 grammi di funghi allucinogeni, 730 grammi di sostanze oppiacee, 468 pasticche di psicofarmaci e 24 dosi di Lsd: dopo le formalità di rito, per il turista statunitense sono scattate le manette.