immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Un incendio è stato appiccato in un distributore di benzina in disuso sul prolungamento via Nuova Marina, in via Amerigo Vespucci, a pochi metri dall'ospedale Loreto Mare, nell'area portuale di Napoli. Le fiamme sono divampate poco prima della mezzanotte, intorno alle 23.30 di ieri, 14 gennaio. Sul posto i vigili del fuoco per spegnere l'incendio e la Polizia di Stato per i rilievi; non risultano feriti, le indagini sono in corso e gli investigatori stanno analizzando le registrazioni di alcune telecamere di sorveglianza private della zona, rinvenuta poco distante una bombola di gas che potrebbe essere stata usata per innescare l'incendio..

L'allarme è partito da alcuni passanti, che hanno segnalato il fuoco che stava aggredendo la struttura del distributore di carburante; è arrivata in poco tempo una squadra dei pompieri, che ha riportato la situazione sotto controllo spegnendo l'incendio prima che potesse estendersi ad alcune automobili parcheggiate nelle vicinanze e mettendo in sicurezza l'area. L'impianto è chiuso da alcuni mesi mesi, i serbatoi sotterranei dove viene stoccata la benzina erano quindi già stati svuotati in precedenza.

Intervenuta anche la Scientifica della Polizia di Stato per i rilievi. Si sarebbe trattato di un incendio doloso: durante i sopralluoghi è stata anche ritrovata, e sequestrata, una bombola di gas che si suppone sia stata utilizzata come innesco per il rogo e che è stata abbandonata poco distante. Le forze dell'ordine hanno acquisito le telecamere di videosorveglianza di alcune attività commerciali, comprese quelle di una farmacia che si trova subito dietro la pompa di benzina e che potrebbero avere ripreso i responsabili del raid.