Come se non bastassero le aggressioni subite dal personale sanitario da pazienti e famigliari, sulle ambulanze così come negli ospedali, ci si mettono adesso anche gli animali. Una infermiera del 118 è stata infatti morsa da un cane durante un intervento in un'abitazione a Napoli. A raccontare la vicenda, su Facebook, è l'associazione "Nessuno tocchi Ippocrate", che si occupa di tutelare il personale sanitario dalle aggressioni subite. L'associazione racconta che l'ambulanza della postazione Chiatamone è stata allertata per un paziente depresso in stato ansioso in codice verde. Raggiunta in pochi minuti l'abitazione, il personale medico ha varcato l'uscio e l'infermiera è stata subito azzannata alla caviglia da un cane di taglia medio-piccola: dalla ferita è fuoriuscito, copioso, del sangue.

Il medico a bordo del mezzo di soccorso ha invitato tutti ad uscire dall'abitazione e si è diretto sull'ambulanza per sincerarsi delle condizioni dell'infermiera, la cui ferita è stata disinfettata e sottoposta a profilassi antibiotica, e del paziente bisognoso di soccorso. "Quando arriviamo noi chiudete i cani. Anche se siete sicuri della loro bontà, siamo sempre delle figure umane vestite di arancione acceso che mettono le mani addosso al suo padrone" è il monito lanciato sul social network dall'associazione.