Una vasta operazione quella messa in piedi dagli uomini del Comando Provinciale di Napoli della Guardia di Finanza volta alla tutela della salute dei consumatori, con particolare attenzione a quella dei più piccoli. Nella fattispecie, gli uomini delle Fiamme Gialle della compagnia di Portici hanno controllato numerosi esercizi commerciali nella provincia partenopea, in particolare a San Giorgio a Cremano e a Casoria, rinvenendo e sequestrando 2,5 milioni di prodotti riservati ai bambini considerati pericolosi per la loro salute.

A San Giorgio a Cremano, i finanzieri hanno controllato un esercizio commerciale gestito da un cittadino cinese, sequestrando 1,2 milioni di prodotti, prevalentemente giocattoli, che venivano esposti senza etichette né indicazioni previste dalla legge in materia di sicurezza. Il responsabile dell'esercizio commerciale è stato segnalato alla locale Camera di Commercio.

A Casoria, invece, i militari delle Fiamme Gialle hanno controllato un altro esercizio commerciale all'interno del quale venivano esposti circa 1,3 milioni di giocattoli giocattoli per bambini privi delle informazioni minime per il consumatore previste dalla legge. Inoltre, i finanzieri hanno rinvenuto e sequestrato migliaia di oggetti contraffatti, tra cui orologi e bracciali. Infine, all'interno del negozio sono stati trovati 30 grammi di marijuana pronti per essere venduti. I responsabili dell'esercizio commerciale, due cittadini di nazionalità cinese, sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria competente.