Vasta operazione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli per contrastare il fenomeno della contraffazione, con particolare attenzione a quello relativo alle opere tutelate del diritto d'autore. In azione sono entrati i militari della Fiamme Gialle del I Gruppo Napoli che hanno hanno controllato l'attività di numerose copisterie ubicate in prossimità dei principali atenei del capoluogo campano, nelle quali è diffusa la pratica di fotocopiare testi scolastici, soprattutto in ambito universitario.

La legge in materia, infatti, dispone la riproduzione "per uso personale" soltanto del 15 percento del totale del testo: nelle copisterie controllate, invece, i libri universitari venivano fotocopiati integralmente e venduti, in alcune occasioni, alla metà del prezzo riportato in copertina. Durante le operazioni, i finanzieri hanno sequestrato 6.346 master utilizzati dai titolari delle copisterie per stampare i testi, 100 libri di testo pronti ad essere riprodotti, oltre a hard disk e altro materiale informatico: 7 titolari di altrettante copisterie sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per la violazione della normativa in materia.