Ha tirato fuori una pistola e ha cominciato a minacciare tutti, puntando l'arma verso gli altri automobilisti. Durante una lite nata per questioni di viabilità, un battibecco su chi dovesse passare per primo. Subito dopo si è dileguato, ma i poliziotti lo hanno rintracciato qualche ora dopo e arrestato: trovato ancora con la pistola in macchina, dovrà rispondere di porto abusivo di arma Aniello Cutolo, 42enne pregiudicato del Rione Traiano.

Il primo intervento degli agenti del commissariato San Paolo risale al pomeriggio di ieri, 22 novembre: alla centrale operativa era arrivata una segnalazione su un uomo armato che minacciava gli automobilisti in via Mario Gigante, nella zona della Loggetta, tra Fuorigrotta e Soccavo, area occidentale di Napoli. I poliziotti si sono diretti sul posto ma all'arrivo della volante l'uomo era già scomparso.

Cutolo si è trovato faccia a faccia con i poliziotti qualche ora più tardi: era di nuovo in via Mario Gigante quando ha visto la volante comparire. Ha tentato di allontanarsi, di eludere quel controllo, ma è stato riconosciuto, raggiunto e fermato. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di una pistola: la stessa che era stata usata precedentemente per minacciare gli automobilisti durante la discussione; si tratta di una Beretta calibro 9, caricata con 7 cartucce, sulla cui provenienza sono in corso indagini parallele in quanto il numero di matricola era stato cancellato. L'arma è stata sequestrata insieme a poco più di un grammo di marijuana che l'uomo aveva in tasca. L'uomo è stato arrestato per il possesso dell'arma e sanzionato amministrativamente per la droga.