Si è messo a battere con insistenza con le mani sul finestrino del treno, per attirare l'attenzione della hostess che stava lavorando sulla banchina. E, quando lei si è accorta di quel rumore e si è voltata, credendo che qualcuno avesse bisogno di aiuto, lui non ha perso tempo: si è abbassato i pantaloni e le ha mostrato i genitali. Forse credeva che l'avrebbe fatta franca, salvato dalla partenza, ma i poliziotti sono stati più veloci: sono saliti a bordo, lo hanno identificato e multato. Ora dovrà pagare 10mila euro.

L'episodio, che potrebbe sembrare insolito ma a quanto pare è più frequente di quanto si creda, è avvenuto questa volta nella Stazione Centrale di Napoli, in piazza Garibaldi. Il passeggero si trovava su un treno regionale che era in sosta sul binario e che sarebbe partito dopo pochi minuti. L'hostess, invece, era sulla banchina, a qualche metro di distanza dal finestrino. La donna ha immediatamente distolto lo sguardo, ma il passeggero non si è arreso e ha ripreso a battere sul finestrino. A questo punto la vittima ha raggiunto una pattuglia della Polizia Ferroviaria e ha raccontato quello che le era appena successo.

Gli agenti sono saliti sul treno e hanno cercato vagone dopo vagone. L'uomo è stato bloccato sulla banchina, alla vista dei poliziotti era velocemente sceso dal treno e stava cercando di allontanarsi; è stato riconosciuto grazie alla descrizione della ragazza, che aveva fornito particolari sul suo abbigliamento. Si tratta di D. L., pregiudicato di 38 anni residente in provincia di Salerno. Dai controlli è emerso che aveva dei precedenti specifici e di Polizia. Gli è stato contestato l'illecito amministrativo di atti osceni ed è stato sanzionato per 10mila euro.