Per una sera il corridoio esterno della Galleria Umberto è diventato un enorme salone di bellezza, interamente riservato ai senzatetto che trovano riparo da pioggia, vento e freddo tra i marmi del monumento del centro storico napoletano. A disposizione dei clochard, a titolo gratuito, una decina tra parrucchieri ed estetisti, professionisti del settore che lavorano con la hair stylist Anna Capano e quelli della Haba Academy di Casavatore, che hanno aderito all'invito de “Il sorriso di Karol”.

Ad organizzare l'evento, che si è tenuto la sera dell'11 marzo, è stata l'associazione di Simone e Salvatore, genitori della piccola Karol, che dopo aver perso la figlioletta, portata via a 5 anni da un male incurabile, hanno deciso di fondare “Il sorriso di Karol” per raccogliere cibo e vestiti da donare ai senzatetto e alle famiglie in difficoltà. Increduli, e qualcuno anche commosso, i clochard che si sono visti dedicati attenzioni che non si aspettavano e che, almeno per una sera, hanno potuto essere "coccolati".

L'iniziativa ha voluto anche sensibilizzare i cittadini verso le persone in difficoltà. "Mettete in auto qualcosa che non usate, qualsiasi cosa, anche una bottiglia d'acqua – dice Salvatore – e quando vedete una persona sola che dorme per strada fermatevi e dategliela. Magari anche solo una parola, perché una parola può fare tantissimo".