immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Vasta operazione di controllo del territorio dei carabinieri della compagnia di Marano e dei colleghi del Reggimento Campania tra Mugnano e Melito, nella provincia di Napoli. Nel corso dell'operazione sono state controllate oltre 100 persone: è proprio in questo contesto che i militari dell'Arma hanno arrestato un uomo di 51 anni, pregiudicato, sul quale pendeva una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli Nord, per rapina: dovrà scontare 8 anni di reclusione. Le indagini hanno permesso di accertare che il 51enne aveva commesso rapine, nell'hinterland partenopeo, ai danni di donne che si trovavano al volante delle proprie automobili.

In uno degli episodi contestatigli, l'uomo aveva fermato una donna alla guida di un suv con il pretesto di un guasto: non appena la vittima era scesa dal veicolo, il 51enne si era infilato nell'abitacolo e aveva rubato l'auto, senza accorgersi però della presenza della figlia della donna, una bimba di soli due anni.

Contestualmente alle operazioni, i carabinieri hanno arrestato un pregiudicato di 68 anni raggiunto anch'egli da una ordinanza del Tribunale di Napoli Nord, in questo caso agli arresti domiciliari, per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio avvenuta a Calvizzano nel 2017: l'uomo dovrà scontare tre anni di reclusione. Durante il servizio di controllo del territorio, i militari dell'Arma hanno anche denunciato due pregiudicati, uno trovato in possesso di una mazza e di alcune dosi di hashish, l'altro invece alla guida senza patente.