Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Quattro giorni seduti in aula al freddo, senza riscaldamenti, al ritorno dalle feste. E se il primo non hanno detto nulla, al quarto hanno deciso di alzarsi e tornarsene a casa per far presente la situazione ai genitori. È questa la ‘protesta' messa in atto da un gruppo di studenti del liceo Umberto I di Napoli, stanchi di dover ascoltare le lezioni dei loro professori al gelo. Ieri mattina, dopo aver constatato che la caldaia ancora non funzionava, hanno lasciato la scuola: si tratta perlopiù di studenti di prima superiore, iscritti da poco al prestigioso istituto. Le lezioni non sono state interrotte e la didattica è proseguita normalmente, come tutti gli altri giorni. Come riportato da Il Mattino, il dirigente scolastico Carlo Antonelli aveva già chiamato un tecnico lo scorso giovedì per porre fine all'annoso problema della caldaia – effettivamente non funzionante – e il guasto è stato riparato ieri, dopo l'arrivo del pezzo necessario. Da lunedì gli studenti potranno continuare a seguire le lezioni senza dover stare con il cappotto in classe.

Riscaldamenti rotti al liceo Umberto I, guasto alla caldaia riparato

Con tutta probabilità la caldaia del liceo Umberto I si è guastata durante il periodo delle festività natalizie: rimanendo inutilizzata per diversi giorni, infatti, potrebbe essere andata in blocco a causa del freddo e della mancata accensione. La situazione è stata adesso risolta, e non ci dovrebbero essere più problemi per gli studenti, che da lunedì potranno fare lezione al caldo. Proprio nei giorni dell'Epifania, inoltre, vento e gelo si sono abbattuti su tutta la Campania, provocando un drastico abbassamento delle temperature che sono arrivate anche a minime di un grado.