NAPOLI – La sua scomparsa era passata quasi in secondo piano nella vicenda grottesca che ha visto la sua padrona trascinata dall'ex-compagno sui Gradoni di Chiaia con al collo un guinzaglio. Fortunatamente, però, anche il cane della donna sta bene: è stato ritrovato dalla Polizia locale di Napoli, e dunque sarà presto restituita alla sua padrona, tutt'ora ricoverata al Trauma Center del Cardarelli per le ferite subite.

Proprio durante l'aggressione, della sua cagnetta si erano perse le tracce: l'uomo le aveva tolto collare e guinzaglio per usarli contro la sua ex-compagna e trascinarla sui Gradoni di Chiaia, e a quel punto il cane, probabilmente spaventato a sua volta dall'aggressione subita dalla padrona, deve essersi allontanato facendo poi perdere le sue tracce. Fortunatamente è stato però ritrovato dagli agenti di polizia napoletani, dopo diversi giorni. La cagnolina si ricongiungerà presto con la sua padroncina: quest'oggi, intanto, la donna vittima dell'aggressione ha ricevuto in ospedale la visita degli agenti dell'Unità Operativa Tutela Minori ed Emergenze Sociali, che si occupa di episodi di violenza sulle donne e stalking, e dell'assessore ai Giovani, Sicurezza e Patrimonio, Alessandra Clemente, che ha portato la vicinanza dell'amministrazione comunale alla donna e comunicato la bella notizia del ritrovamento della sua cagnolina.