Una macchia verde petrolio, che si estende sul mare e arriva fino alla costa. Succede nel porticciolo di Mergellina, nel centro di Napoli, e sarebbe la conseguenza di uno sversamento abusivo in mare, presumibilmente di carburante da una imbarcazione. Nel video, girato da un cittadino, si vede la chiazza che arriva al di sotto del porticciolo, il colore diverso del mare è chiaramente distinguibile. Lo stesso specchio d'acqua era stato già in passato interessato da sversamenti abusivi, che si erano resi evidenti perché, anche se effettuati in mare, le correnti avevano spinto le macchie fino alla costa; le ripercussioni sono enormi sia sulla qualità dell'acqua sia, di conseguenza, sulla fauna ittica.

La denuncia arriva dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che rilancia il video che gli è stato segnalato tramite i social, e dal consigliere dei Verdi della I Municipalità Benedetta Sciannimanica, che spiegano: "Abbiamo segnalato il caso alle forze dell'ordine e all'Arpac. Chiediamo che siano misurati i livelli di inquinamento dell'acqua e che si attivino tutte le procedure utili a risalire ai responsabili di questo ennesimo scempio".

"Ci è stato segnalato – dicono Borrelli e Sciannimanica – uno sversamento abusivo di carburante nel porticciolo di Mergellina. L'acqua del mare ha cambiato colore a causa della contaminazione. Una ennesima vergogna che riguarda sempre lo stesso specchio d’acqua, più volte violentato dagli sversamenti delle imbarcazioni o dagli scarichi di sostanze tossiche che arrivano in mare tramite i condotti fognari. Non ne possiamo più di episodi del genere che, tra l’altro, pregiudicano fortemente la presenza della fauna ittica”.