La Tangenziale di Napoli (immagine di repertorio)
in foto: La Tangenziale di Napoli (immagine di repertorio)

Niente pagamento ai caselli di autostrade e tangenziale di Napoli per gli operatori sanitari: lo hanno deciso il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e Autostrade per l'Italia, in coordinamento con l'Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (Aiscat). L'esenzione dal pagamento vale per tutti gli operatori sanitari che avranno necessità di spostarsi anche nel tragitto da casa a lavoro e viceversa.

L'agevolazione sarà valida su tutta la rete autostradale gestita da Autostrade per l'Italia (Aspi): per usufruirne, bisognerà inviare un modulo di autocertificazione all'indirizzo di posta elettronica agevolazionecovid19@aiscat.it, hanno fatto sapere dall'azienda. Chi possiede un Telepass può optare per due alternative: chiedere l'esenzione, e dunque non pagare con addebito fin da subito, oppure le cifre saranno successivamente stornate. Chi invece si affida al consueto pagamento al casello, potranno comunicarlo al casello stesso, ricevendo così un rapporto di mancato pagamento che dovranno poi inviare allo stesso medesimo indirizzo di posta elettronica assieme al modulo di autocertificazione. Si tratta di una delle agevolazioni previsti per gli operatori sanitari impegnati in prima linea nella lotta e al contrasto del coronavirus. Anche il Comune di Napoli aveva scelto, già a metà marzo, di concedere il libero accesso alle Zone a Traffico Limitato e il parcheggio nelle strisce blu gratis su tutto il territorio del capoluogo partenopeo, per quanto riguarda le categorie impegnate nelle attività connesse all'emergenza sanitaria.