La bomba virale è scoppiata e, ventiquattro ore dopo il giro di tutti gli smartphone e di tutti i dispositivi mobili e fissi, nel capoluogo partenopeo – tra il Vomero e Posillipo . è caccia aperta alle identità dei due protagonisti del video hard amatoriale ormai noto come "gli amanti di Napoli" o come "Stai facendo il video, bravo!". La clip di un minuto e mezzo che vede i due focosi napoletani lasciarsi andare con passione lasciva per strada, rivolgendo frasi di scherno nei confronti dell'ignaro fidanzato di lei, interrotti bruscamente solo dall'intervento di un signore indignato, è stata già pubblicata su diversi portali streaming a luci rosse e la cosa ha chiaramente contribuito ad aumentare la curiosità intorno alla coppia.

Il mistero si infittisce quando rileviamo che il video, partito con un tam tam via smartphone, ha trovato la sua prima pubblicazione sul web, sul portale xHamster, proprio "grazie" a un napoletano, un trentenne laureato in Ingegneria. Questo si evince dalle informazioni personali inserite nel suo profilo pubblico del social-porn,  che detiene come unico video pubblicato proprio quello dei due amanti napoletani.

Caccia agli autori del video "Stai facendo il video, bravo!"

Che sia proprio lui uno degli "attori" coinvolti? Difficile da chiarire. Forse sarebbe opportuno che il portale web di condivisione porno libera, effettui qualche controllo. Si è aperto così un nuovo capitolo di questa storia di video hot all'ombra del Vesuvio, un racconto torbido e grottesco, a tratti sciaguratamente comico, dove i limiti dell'etica e del buongusto, così come quelli previsti della legge, sono già stati superati con abbondanza.