Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Carenza di personale medico al Pronto Soccorso dell'ospedale Maresca di Torre del Greco e in quello di Boscotrecase, nella provincia partenopea. Dopo le polemiche che si sono sollevate negli ultimi giorni, l'Asl Napoli 3 Sud, competente sui due nosocomi, come si evince della delibera 991 dello scorso 27 novembre, ha indetto un concorso pubblico per titoli ed esami per l'assunzione di nuovo personale: i posti, a tempo determinato, sono 15, come dirigente medico di Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza.

In una nota dell'Azienda sanitaria locale si legge: "Il Pronto Soccorso di Torre del Greco è aggregato alla Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza dell'ospedale di Boscotrecase con organico unico che gestisce Torre. L'area territoriale di afferenza al Pronto Soccorso di Torre del Greco è coperta contemporaneamente anche dallo stesso Pronto Soccorso di Boscotrecase, tanto è che molti pazienti afferenti al Maresca vengono inviati a Boscotrecase".

"L'organico attuale completo – si legge ancora nella nota dell'Asl Napoli 3 Sud – è costituito da venti medici con equa ripartizione riferita ai carichi di lavoro (Pronto Soccorso di Boscotrecase 55.000 prestazioni annue), reparto di Medicina di Urgenza di Boscotrecase (16 posti letto), 6 unità mediche (più una temporaneamente impiegata al pronto soccorso di Castellammare) sono in organico al Pronto Soccorso di Torre del Greco, di cui un medico parzialmente occupato presso il Pronto Soccorso di Boscotrecase".