Sta facendo molto discutere un video apparso sul web e diventato, in poche ore, virale. Nel video si vedono due donne, vestite come due infermiere, che si stanno curando le unghie, mentre si sentono i fortissimi lamenti di un bambino che piange in sottofondo. Un video che sarebbe stato girato all'interno dell'ospedale di Nola e che ha suscitato un mare di polemiche ed indignazione. Ma i condizionali sono d'obbligo, visto che la veridicità del video è al momento al centro di tutti gli accertamenti del caso.

Intanto, il presidente dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli Ciro Carbone ha spiegato che attenderà l'indagine interna dell'Asl Napoli 3 e dei vertici dell'ospedale di Nola per poi procedere agli eventuali provvedimenti disciplinari previsti per casi del genere. "Se i comportamenti verranno confermati", ha spiegato Carbone, "gettano discredito e offendono colleghi impegnati ogni giorno in un duro, delicato e apprezzato lavoro di assistenza nei nostri ospedali e sul territorio", ha spiegato Carbone. Ma proprio sulla veridicità del video ci sono parecchi dubbi.

Molte persone in rete hanno infatti contestato sia un audio del pianto del bambino troppo "pulito", ovvero senza alcun disturbo o rumore di sottofondo, sia che a fare le riprese potesse essere stata la madre, visto che è rimasta al suo posto ad osservare la scena, incurante delle urla, decisamente fortissime, del proprio figlioletto (mai inquadrato direttamente) senza chiamare invece il personale medico per chiedere di intervenire. Una vicenda che qualcuno ha anche accostato a quella divenuta "famosa" del video delle formiche all'ospedale San Giovanni Bosco, per il quale sono stati sospesi due infermieri e due sindacalisti.