in foto: Immagine di repertorio

Una evasione fiscale di grosse proporzioni è stata scoperta dagli uomini della Guardia di Finanza di Napoli: la truffa ai danni dell'Erario è stata perpetrata da un imprenditore napoletano, proprietario di un società a responsabilità limitata. L'uomo è stato raggiunto questa mattina da un provvedimento di sequestro di beni firmato dal gip del Tribunale di Napoli Isabella Iaselli. L'attività investigativa dei militari delle Fiamme Gialle e delle Procura si è concentrata sull'anno di riferimento 2013, nel quale l'imprenditore avrebbe evaso le tasse, in particolar modo omettendo versamenti sulle ritenute.

L'indagine ha poi permesso ai finanzieri di fare luce sul patrimonio dell'imprenditore che, nonostante fosse evasore, possedeva auto e moto di lusso, tra cui una Jaguar Type 3.0, due Fiat 500 del 1964 e 1975 e una Topolino, una Lambretta Innocenti 125 prima serie, oltre a una Ferrari F131. Tra i suoi possedimenti, anche 5 terreni e una villa a Rossano, nella provincia di Cosenza, in Calabria. I beni, per un valore totale di circa 1,5 milioni di euro, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza.