La comunità di Torre Annunziata si stringe intorno alla famiglia di Nunzio Gallo, che avrebbe compiuto ad agosto 17 anni, morto in un incidente stradale nella serata di martedì 9 luglio a Memmenano, in provincia di Arezzo. Il ragazzo, originario del comune in provincia di Napoli, si era da qualche anno trasferito con la famiglia in Toscana. Stando alla ricostruzione dell'incidente, stava percorrendo la Statale 70 con un amico in scooter quando si è scontrato frontalmente con una automobile che arrivava dalla direzione opposta; nella macchina c'erano un 21enne di Pieve a Socana e un 20enne di Talla, rimasti feriti in modo non grave; ferito, ma non in pericolo di vita, anche l'altro ragazzo sullo scooter, un 17enne di Bibbiena.

"Il sindaco Vincenzo Ascione, la Giunta e il Consiglio Comunale di Torre Annunziata – si legge in una nota – partecipano commossi al dolore della famiglia Gallo per la perdita del giovanissimo Nunzio, avvenuta in tragiche circostanze. Ai familiari va il cordoglio e la vicinanza per questa immane tragedia, dinanzi alla quale si resta sgomenti e senza parole".

L'impatto è stato violentissimo, lo scooter su cui viaggiavano i due ragazzi è andato completamente distrutto. Nonostante i soccorsi, per Nunzio non c'è stato nulla da fare. L'amico 17enne è stato trasportato con l'eliambulanza all'ospedale Careggi di Firenze, dove è ancora ricoverato: ha riportato varie fratture e traumi, le sue condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. Feriti, ma non gravi, anche i due giovani che erano nell'automobile: sono stati accompagnati al Pronto Soccorso del Casentino per un trauma alla testa, uno con codice verde e l'altro con codice giallo.