Ancora una nuova serie di scosse di terremoto sul Vesuvio: stanotte una prima scossa di magnitudo 2.4 è stata avvertita con epicentro ad Ottaviano, comune che sorge lungo le pendici orientali del vulcano, mentre una seconda si era registrata poche ore prima, di magnitudo 2.3, con epicentro nel comune di Massa di Somma, sull'altro versante del Vesuvio, non lontano da Cercola.

La scossa è stata avvertita distintamente, anche se l'orario notturno ha fatto sì che in molti fossero già a letto: ad Ottaviano, la terra ha infatti tremato attorno alle 00.42, come rilevato dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. La scossa è stata registrata ad una profondità di appena due chilometri: la medesima profondità di quella registrata invece alle 20:09 a Massa di Somma, che ha avuto una magnitudo di 2.3 simile dunque a quella successiva ad Ottaviano. Già nei giorni scorsi vi erano stati diversi sciamo sismici sempre sul Vesuvio, ma era stato l'Osservatorio Vesuviano a tranquillizzare tutti: tutte queste scosse, infatti, rientrano nella normale attività del vulcano che è tutt'ora attivo, seppur in stato di quiescenza. E tutti i valori, al momento, risultano perfettamente normali.