I lavori per la sostituzione dei seggiolini allo Stadio San Paolo proseguono a ritmo spedito. Dopo i lavori nella Tribuna Inferiore, è iniziato lo smontaggio di quelli della Curva A, ad iniziare dall'anello inferiore. Completati i lavori in Curva A, si passerà alla Curva B ed infine ai Distinti: lavori che, comunque, interesseranno sempre gli anelli inferiori. Si aspetterà invece la fine delle gare interne del campionato per mettere mano all'anello superiore, per evitare problemi ai tifosi che decideranno di recarsi allo stadio nelle prossime due gare, contro Cagliari ed Inter: proprio contro i nerazzurri si giocherà, il 19 maggio, l'ultima gara interna della stagione, e già dal 20 partiranno i lavori nell'anello superiore.

Una volta ultimato lo smontaggio dei seggiolini e dei supporti, si passerà all'impermeabilizzazione, ultimo passaggio prima del montaggio dei sediolini veri e propri. Già durante le gare contro Cagliari e Inter si inizieranno a vedere le prime modifiche "visive", con punti colorati d'azzurro ed altri multicolor, con alternanze di grigio, blu, bianco e giallo: questi ultimi erano stati particolarmente criticati dai tifosi del Napoli Calcio, che avrebbero preferito un tema monocromatico, magari semplicemente azzurro, per tutti i seggiolini sia dell'anello superiore sia per quello inferiore, evitando così l'effetto "arlecchino". I lavori, iniziati come previsto all'indomani di Napoli-Arsenal, saranno in ogni caso ultimati in tempo, ovvero il 29 giugno, pochi giorni prima dell'inizio delle Universiadi 2019 previsto per il 3 luglio e durante le quali, si alterneranno, fino al 14 luglio, circa diecimila atleti di oltre 170 nazioni diverse, che si fronteggeranno in 244 discipline appartenenti a 18 sport.

I nuovi sediolini dello stadio San Paolo
in foto: I nuovi sediolini dello stadio San Paolo