Sono sbarcati dallo yacht e, "per gioco", hanno cominciato a tirare sassi a un coniglio fino ad ucciderlo. Questa la barbarie andata in scena, a Ferragosto, sulla spiaggia di Varulo a Lacco Ameno, sull'isola di Ischia. Stando a quanto raccontano gli Animalisti Italiani, il coniglio Roger viveva da tempo sull'isola, dove veniva accudito da turisti e abitanti: i crocieristi sbarcati dallo yacht hanno cominciato a colpirlo con i sassi, fino a spezzargli la schiena, davanti agli altri bagnanti, tra cui anche molti bambini. Le proteste vibranti dei presenti hanno costretto i vandali, dopo aver commesso l'atroce atto, a tornare sull'imbarcazione.

Il sindaco di Lacco Ameno denuncia i responsabili

E così, a qualche giorno di distanza dalla morte del coniglio Roger, il sindaco di Lacco Ameno Giacomo Pascale si è recato dai carabinieri e ha presentato denuncia contro ignoti. A renderlo noto è lo stesso primo cittadino, su Facebook: "Quale sindaco di Lacco Ameno ho presentato denuncia contro ignoti, contro quella gentaglia che si è divertita ad ammazzare a sassate il coniglio presso la nostra spiaggia delle monache ‘Varulo' a Ferragosto, riservandomi la costituzione di parte civile e ogni altra azione a tutela dell'immagine turistica del nostro comune una volta individuati" ha scritto Pascale.