3.848 CONDIVISIONI

Lina Wertmüller, follemente innamorata di Napoli

Lina Wertmüller, Oscar alla carriera e una vita artistica segnata da Napoli. La regista romana non fece mai mistero del suo amore per il capoluogo partenopeo: “È una perla rara” ebbe a dire. E qui ha girato molti suoi film, alcuni dei quali con un mostro sacro del cinema mondiale, Sophia Loren.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
3.848 CONDIVISIONI
Immagine

Fu una gioia per i napoletani veder consacrata la meravigliosa vita artistica di Lina Wertmüller con un Oscar alla carriera a novant'anni; gli ultimi Academy Honorary Award che sapevano d'Italia furono assegnati a Federico Fellini ed Ennio Morricone. Ma quello a Lina Wertmüller che fu prima donna candidata alla statuetta d'oro per la regia con Pasqualino Settebellezze nel 1977, era un premio che ‘sapeva molto' di Napoli.

Napoli deve molto a Lina Wertmüller e viceversa: «È una perla antica», ebbe a dire qualche anno fa la regista definendo il suo rapporto con una città della quale, dal 2015 è anche cittadina onoraria.  Ma prima di ciò, prima di questa onorificenza, c'è stata una lunga serie di film, di telefilm e di regie teatrali, di frequentazioni con personaggi prestigiosi nati sotto al Vesuvio hanno arricchito il rapporto tra artista e Partenope.

La regista dagli occhialetti bianchi e dai film coi titoli lunghissimi iniziò proprio come segretaria di edizione nel '53 in città, con "...e Napoli canta!" Armando Grottini; poi perfino regie di opere liriche al San Carlo (nel 1987 la Carmen di Bizet). Il film Ferdinando e Carolina sul ‘re nasone' e il declino dei Borbone; la serie televisiva Francesca e Nunziata con Sophia Loren, il bel tentativo di guardare Napoli senza nascondere le difficoltà ma con una punta di speranza e tanta ironia, rappresentato dall'Io speriamo che me la cavo con un ispirato Paolo Villaggio.

E ancora: Peperoni ripieni e pesci in faccia sempre con la Sophia nazionale; non tutti i film ebbero il successo sperato; annoveriamo tra quelli nel cassetto il progetto di Napoli luntanamente sul poeta napoletano Salvatore Di Giacomo.

Ma il rapporto tra Napoli e la Wertmüller prescinde dalla produzione artistica. Felice Assunta Wertmueller von Elgg Spanol von Braueich, lucan-elvetica-romana di nascita fa parte di quella esclusiva lista d'artisti  che – come Nanni Loy e altri –  sono napoletani per averlo scelto, voluto e saputo rappresentare.

3.848 CONDIVISIONI
Vomero in Love: stand per innamorati e cioccolata artigianale fino al 14 febbraio
Vomero in Love: stand per innamorati e cioccolata artigianale fino al 14 febbraio
Cosa fare a San Valentino 2024 a Napoli, gli eventi più romantici per la Festa degli innamorati
Cosa fare a San Valentino 2024 a Napoli, gli eventi più romantici per la Festa degli innamorati
Il procuratore Gratteri: "A Napoli problemi di violenza e camorra, ma non è il Sudamerica"
Il procuratore Gratteri: "A Napoli problemi di violenza e camorra, ma non è il Sudamerica"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views