[Immagine di repertorio]
in foto: [Immagine di repertorio]

Un robot innovativo quello installato all'ospedale Monaldi di Napoli: si chiama Da Vinci, ed è un robot di ultimissima generazione, che permetterà una chirurgia ancora più mini-invasiva, consentendo così di effettuare interventi che finora erano giudicati praticamente quasi impossibili. Lo ha spiegato il direttore della Uoc di Chirurgia Generale dell'Azienda Ospedaliera dei Colli, Diego Cuccurullo, sottolineando come il robot permetterà di "effettuare interventi che prima era impossibile effettuare in via mini-invasiva, come, ad esempio le ricostruzioni della parete addominale in caso di ernie ventrali particolarmente complesse e di fornire ulteriori vantaggi nella chirurgia del colon-retto".

Insomma, un'apparecchiatura che permetterà di migliorare ulteriormente l'offerta assistenziale in ambito chirurgico. Il robot verrà utilizzato nei reparti di Chirurgia Generale, Chirurgia Toracica, Urologia e Otorinolaringoiatria. Inoltre, possedendo una particolare articolabilità delle braccia robotiche più ampia, il robot permetterà "maggiore libertà di movimento nel corso degli interventi", come raccontato da Maurizio di Mauro, direttore generale dell'Azienda Ospedaliera dei Colli. Soddisfatto anche il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha sottolineato come il robot Da Vinci rappresenti "un nuovo importante investimento all'Ospedale Monaldi di Napoli". Un robot, ha proseguito ancora De Luca che è "di ultimissima generazione, che renderà possibile eseguire interventi di complessità sempre più elevata. Un ulteriore passo in avanti per la sanità campana".