Un delicato e complesso intervento chirurgico, durato 11 ore, ha consentito ad un uomo di riavere la sua mano, tranciata di netto in un incidente che ha dell'assurdo. Il fatto è accaduto a Lacco Ameno, sull'isola di Ischia: la vittima guidava l'auto con l'arto sinistro steso fuori dal finestrino, quando ha incontrato un ostacolo  la mano è rimasta a terra, tagliata all'altezza del polso.  Subito dopo i fatti lo sfortunato automobilista è passato dall'ospedale di Lacco Ameno all'eliambulanza all'ospedale Cardarelli di Napoli e da lì trasferito al pronto soccorso dei Pellegrini arrivandoci alle 5 di mattina. L'incidente è accaduto nella notte del 25 agosto, ma solo ora i medici hanno verificato che l'intervento è perfettamente riuscito, tanto che l'uomo ha cominciato a muovere le dita.

Il piccolo miracolo di chirurgia è stato eseguito all'ospedale Pellegrini di Napoli dall'équipe di Chirurgia della Mano composta dai dottori Armando Fonzone Caccese e Francesco Paolo Fonzone Caccese, ha richiesto complesse tecniche microchirurgiche per ripristinare la vascolarizzazione dell'arto, strappato dalla sua sede e coi tessuti martoriati. L'intervento chirurgico è iniziato dopo le 5 del mattino e si è concluso alle 17. A distanza di circa 10 giorni dall'accaduto l'arto risulta perfettamente vitale ed il paziente, spiegano i chirurghi, riesce ad effettuare dei piccoli movimenti con la mano ricostruita.