Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un abusivo che chiede una delle classiche "offerte a piacere" ad una donna che aveva appena parcheggiato la propria auto, ma non aveva fatto i conti con la tenacità della donna, che si è opposta a questa richiesta. E così il parcheggiatore abusivo non ha esitato a minacciarla: ma neanche a quel punto la donna ha ceduto, ed ha avvisato i carabinieri che lo hanno arrestato per tentata estorsione. La vicenda, che dimostra l'ormai sempre più alto livello di intolleranza dei cittadini partenopei verso il fenomeno illegale dei parcheggiatori abusivi, è accaduto a Castellammare di Stabia.

La donna aveva trovato parcheggio su via Michetti, dove si trovano le strisce bianche che delimitano la sosta gratuita e che si trovano in diversi punti della città. Ma immediatamente è apparso il parcheggiatore abusivo, chiedendo alla donna "un'offerta a piacere". Ma lei non ha ceduto, e di fronte al rifiuto della donna l'uomo ha iniziato a minacciarla. Senza perdersi d'animo, la donna ha così chiamato il 112, permettendo ad una volante di intervenire. Dai controlli di rito, e raccolta la testimonianza della donna, i carabinieri hanno così arrestato l'uomo per tentata estorsione: si tratta di A.E., un 46enne del posto già noto alle forze dell'ordine per reati specifici. Durante i controlli, l'uomo è stato anche trovato in possesso di 30 euro, ritenuti essere il ricavo della sua "attività" e dunque sequestrati. Dopo le formalità di rito, il parcheggiatore abusivo è stato così condotto in carcere, a disposizione dell'autorità giudiziaria.