Immagine di repertorio.
in foto: Immagine di repertorio.

Voleva fare il giro dell'Italia intera a piedi, ma ha finito per perdersi sugli Appennini campani, finché non è stato salvato dai carabinieri. Protagonista della vicenda è un giovane di diciotto anni della provincia di Ragusa, in Sicilia, che alcuni giorni fa ha deciso di girare a piedi l'Italia partendo proprio dalla cittadina ragusana. Ma ha rischiato non soltanto di non arrivare mai a destinazione, come in effetti è accaduto, ma anche di mettere a repentaglio la propria incolumità, visto che è stato ritrovato mentre girovagava senza meta, quasi in stato confusionale, in un rifugio montano dove aveva trovato riparo.

Il giovane, che stava dunque risalendo la penisola partito dalla Sicilia, ha perso l'orientamento in Campania, finendo in una zona particolarmente impervia all'interno del Parco Nazionale del Partenio. A quel punto, con le condizioni meteorologiche non proprio ottimali, ha trovato la forza di mettersi al riparo in un rifugio montano di Summonte, dove ha trascorso la notte. Questa mattina, capito che non sarebbe riuscito a ritrovare l'orientamento rischiando solo di perdersi ulteriormente tra i monti irpini, ha deciso di chiamare il 112, riuscendo anche a fornire agli operatori della Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino le coordinate della sua posizione, permettendo così di essere salvato. Sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Ospedaletto d'Alpinolo e quelli di Summonte che lo hanno ritrovato infreddolito ed affaticato: dopo i primi soccorsi è stato portato all'ospedale "San Giuseppe Moscati" di Avellino ed affidato alle cure del personale medico del nosocomio irpino.