Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

La corsa in ospedale durante le doglie ha avuto un epilogo inatteso, con la donna che ha dato alla luce il figlio sui sediolini della propria auto, davanti al marito ed agli altri tre figli che si trovavano in macchina con lei in quel momento. Di fatto, la donna è giunta in ospedale quando ormai il quarto nato era già venuto al mondo. La vicenda è accaduta durante il tragitto verso il Pineta Grande Hospital di Castel Volturno: i sanitari presenti al pronto soccorso avevano temuto inizialmente il peggio, vedendo la vettura guidata dall'uomo arrivare a tutta velocità e suonare il clacson, hanno temuto si trattasse di un codice rosso.

Ed invece, la buona notizia: si trattava in realtà di un parto che, a conti fatti, era già avvenuto. E così lei, di soli ventitré anni, aveva già dato alla luce il quartogenito, davanti al marito ed ai figli di tre, due ed un anno. La donna e il piccolo stanno bene: il neonato pesa tre chili ed è in ottima salute, così come la madre. Appena pochi giorni prima, la donna era stata visitata dal ginecologo che aveva ritenuto vi fossero ancora una decina di giorni prima delle doglie. Ma così non è stato perché pochi giorni dopo, la donna stava rientrando dopo una cena con tutta la famiglia in casa di un parente quando, a Mondragone, avviene la rottura delle acque: e così, capito che stesse per partorire, inizia la corsa in ospedale con tutta la famiglia al seguito, compresi i tre piccoli figli, che si conclude quando la donna ha già dato alla luce il piccolo, che nasce così nel giorno dell'Epifania.