Si è sfiorata la tragedia nel porto dell'isola di Capri, nel Golfo di Napoli, dove una donna di 74 anni è caduta in mare da un'altezza di circa 10 metri, rischiando di annegare. La donna, originaria di San Sebastiano al Vesuvio, nella provincia di Napoli, è arrivata sull'isola azzurra con un aliscafo partito dal Molo Beverello, nel capoluogo campano. Giunta sull'isola e scesa dall'imbarcazione, tra la ressa dei passeggeri, la donna stava cercando di recuperare la sua valigia quando è stata accidentalmente spintonata ed è caduta in mare dalla banchina, alta circa 10 metri.

Sono state le urla di terrore della 74enne ad allarmare il figlio, un uomo di 46 anni che era arrivato sull'isola insieme alla madre, alla moglie e ai tre figli. L'uomo, sapendo che la madre non sa nuotare e temendo che potesse annegare, non ci ha pensato due volte e si è tuffato in acqua per prestarle soccorso. Il trambusto ha attirato l'attenzione anche di un ormeggiatore e di un marinaio, che hanno lanciato in acqua una ciambella di salvataggio per aiutare madre e figlio a ritornare a riva. Per fortuna, la vicenda si è conclusa soltanto con un grande spavento: la 74enne, infatti, non ha riportato ferite evidenti.